SPEDIZIONI ITALIA 4€

Abbiamo disegnato la grafica del primo album da solista di Dj Tubet: ecco come è andata

A dicembre 2020 è uscito il primo album solista di Dj Tubet (aka Mauro Tubetti), «Fin Cumò». Pur essendo da anni uno dei protagonisti più noti della musica in lingua friulana ha all’attivo parecchi dischi con gruppi (DLH Posse, R.esistence in dub, etc.), ma non ne aveva mai pubblicato uno da solo. Il titolo in friulano significa “fino ad adesso”, ed è una raccolta dei migliori singoli usciti tra il 2011 e 2020 in un percorso vario tra lingue, culture e tradizioni attraverso collaborazioni con altri artisti europei ed extraeuropei. La grafica del disco l’abbiamo disegnata noi di Friûlpoint®.

Da qualche tempo Dj Tubet è una sorta di nostro ambassador: indossa spesso le creazioni Friûlpoint® e ci fa l’onore di apprezzare il nostro design e la nostra filosofia, che ha tantissimi tratti in comune con la sua. Prin pont: colaborâ fra furlans. E così è successo che Mauro ci ha chiesto di produrre la grafica del suo album.

Abbiamo sviluppato il progetto secondo lo stesso processo che seguiamo per le nostre magliette. Scelta la frase o il tema che pensiamo essere efficace, facciamo una ricerca sia iconografica che storica sullo stesso e quello che ci gira attorno, facendo poi una sintesi per arrivare al design che ne esprima al meglio il significato. In questo caso i temi proposti da Dj Tubet erano gli anni 90, perché le sonorità citano quell’epoca, la positività, visto che l’album vuole trasmettere una energia propositiva, e un “aspetto rap”.

Alla fine del lavoro pensiamo si possano riconoscere alcuni riferimenti come la copertina di «3 Feet High and Rising», l’album di debutto dei De La Soul, la grafica della sit-com «Il principe di Bel-Air» con Will Smith, i colori fluo in voga nei rave, l’aspetto delle chart di quegli anni. Il tutto miscelato in parti non uguali (ma non possiamo svelare le quantità), shakerato e servito… colorato.

Le facciate interne, invece, mostrano un più classico percorso fotografico con Dj Tubet in attività attraverso gli anni. È la parte della grafica di «Fin Cumò» che rappresenta quello che Mauro ha fatto “fino ad adesso”. Non è un disco che si riferisce al passato, però: è un fare il punto per proporsi verso il futuro.

foto di Mariano Pontoni

In copertina c’è una foto di Mauro che fa una F con le mani, citando i “gang sign” americani dove gli artisti mostrano con i gesti l’appartenenza a un territorio o a un gruppo. Una F di Friûl che simboleggia l’appartenenza a una ideale “gang di furlans”, insomma.

Vieni anche tu!

Ascolta «Fin Cumò» su Spotify. Il Cd «Fin Cumò» chiedilo a www.djtubet.com